Tutte le agevolazioni

La Formazione Finanziata garantisce la possibilità per le Aziende di offrire formazione continua e specializzata ai propri lavoratori dipendenti.

L’Azienda, in questo modo, godrà dei seguenti vantaggi:

La Formazione Finanziata attraverso i Fondi Interprofessionali

Lo strumento della Formazione Finanziata è spesso poco noto alle Aziende di piccole dimensioni, pur rappresentando una ghiotta chance di crescita. I grandi marchi sono invece ben felici di approfittare di tale agevolazione, al fine di supportare il costante aggiornamento del proprio personale.

È uno strumento aziendale che consente di offrire formazione continua e specializzata ai dipendenti, senza alcun esborso economico per l’Azienda.
Le Imprese possono destinare la quota del contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria pari allo 0,30% dei contributi versati obbligatoriamente all’INPS dalla busta paga di ogni singolo dipendente ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali.

Come si accede ai Fondi?

I Fondi Interprofessionali messi a disposizione delle Aziende che intendono fare formazione interna sono gestiti da Organismi autorizzati, costituiti da Associazioni Sindacali. Ogni Azienda può far riferimento a un fondo di categoria oppure scegliere liberamente di aderire a un fondo differente, in maniera volontaria e soprattutto gratuita.
Ogni Azienda può iscriversi a un unico fondo per volta. L’adesione, che risulta revocabile in qualsiasi momento, ha una durata annuale e si intende tacitamente rinnovata, salvo disdetta.
Ogni fondo opera seguendo modalità differenti. In alcuni casi vengono pubblicati bandi, ai quali le imprese possono prendere parte presentando il proprio piano formativo. Altri fondi invece funzionano mediante l’accantonamento in un conto di una parte del capitale versato dall’Azienda. La Società vede in questo caso il capitale restare sempre a disposizione, al fine di utilizzarlo nei tempi e modi che riterrà idonei.

La Formazione Finanziata attraverso Voucher Welfare:

Per Welfare aziendale si intende l’insieme di iniziative, beni e servizi messi a disposizione dall’Impresa come sostegno al reddito per accrescere il potere di spesa, la salute e il benessere del lavoratore con contratto a tempo indeterminato. La definizione di Welfare è infatti quella di “benessere” e anche di “sussidi” e “assistenza sociale” e può essere di carattere pubblico, privato e aziendale.
Per il dipendente, ricevere un premio in Welfare piuttosto che in denaro è senz’altro conveniente in termini di risparmio di contributi previdenziali ed imposte a suo carico; grazie al sostanziale azzeramento del prelievo fiscale e contributivo sui beni e servizi, va considerato che le agevolazioni fiscali sono tutt’altro che trascurabili anche per le Aziende.

La Formazione Finanziata attraverso Bandi Regionali: 

Le Regioni possono attivare dei bandi per la promozione di formazione continua dei lavoratori, degli imprenditori e dei liberi professionisti per migliorare le competenze e sviluppare la competitività d’Impresa, mediante voucher formativi aziendali destinati ai lavoratori in possesso dei requisiti previsti dall’avviso. Ciascun lavoratore può fruire per uno o più percorsi formativi, fino al raggiungimento del valore complessivo del voucher.
L’Impresa interessata può selezionare l’offerta formativa dal Catalogo regionale. In alternativa è possibile definire direttamente con un ente formativo i contenuti dell’offerta sulla base delle proprie esigenze aziendali.

TROVA LA GIUSTA SOLUZIONE PER LA TUA AZIENDA CON WELLDONE